Tumore alle ovaie

13 Gennaio 2022

Il tumore delle ovaie, che rappresenta una tra le neoplasie più diffuse, colpisce solitamente le donne tra i 50 e i 70 anni: si tratta di una neoplasia aggressiva che mette radici, appunto, nelle ovaie.

Il tumore, di solito, presenta una grandezza di tre centimetri di diametro, anche se varia in base all’età della paziente. L’ovaio attaccato dal cancro, produce all’impazzata, in modo incontrollato, cellule dell'organo, spesso di tipo epiteliale.

Cause e sintomi del tumore alle ovaie

Questa forma tumorale può avere molte cause, prima tra queste è quella di natura ereditaria.

L'INAIL ha inserito il tumore dell'ovaio nella lista I: questo significa che tutte le donne che hanno contratto questo male, a causa di un contatto con fibre di asbesto o amianto sul posto di lavoro, possono richiedere un indennizzo.

Infatti il tumore delle ovaie, può benissimo originarsi a causa di un contatto diretto con polveri sottili di silicati, amianto o suoi derivati. Purtroppo, soprattutto in fase iniziale, la malattia si presenta asintomatica. Quindi è molto difficile capire di essere colpite da questa patologia, tanto meno riuscire a prenderlo in tempo da poter adottare trattamenti non troppo invasivi.

Si consiglia per questo di fare controlli almeno una volta l’anno o ogni 6 mesi, a prescindere dal tipo di lavoro o dallo stile di vita.

Possiamo fortunatamente dire però, che è possibile individuare tre campanelli d’allarme:

  • addome decisamente gonfio;
  • meteorismo, quindi presenza continua di aria nella pancia;
  • necessità di urinare frequentemente.

Si consiglia, soprattutto se lavoriamo a stretto contatto con l’amianto, o abbiamo in famiglia casi di tumore alle ovaie, di sottoporci di frequente a controlli mirati.

Diagnosi: come accorgersi della formazione del tumore alle ovaie

Come sopra spiegato, sfortunatamente questa tipologia di tumore è molto difficile da individuare con una semplice lettura dei sintomi. La diagnosi preventiva prevede sicuramente una visita ginecologica, con ecografia all’utero, e palpazione dell’addome della paziente.

Elementi da considerare sono:

  • età della donna;
  • dimensioni dell’utero e delle ovaie;
  • consistenza delle ovaie.

In particolare, grazie all’ecografia transaddominale e transvaginale può essere fatta una lettura ben precisa della condizione dell’utero e delle ovaie, oltre a individuare possibili neoplasie.

Oltre alla classica ecografia, è consigliata in alcuni casi la risonanza magnetica, la quale pur essendo più invasiva consente una maggiore sicurezza sull’entità della massa tumorale.  Inoltre la risonanza consente anche di individuare le eventuali metastasi nel cavo addominale. In ogni caso sarà il medico specialista che ha in cura la paziente ad individuare i necessari esami diagnostici e strumentali da fare.

Pensi di avere diritto a un risarcimento per una malattia professionale?

Richiedi una pre-analisi gratuita del tuo caso

Tumore alle ovaie e malattia professionale

In caso di riconoscimento della malattia come professionale, e quindi contratta sul posto di lavoro a causa di diretto contatto con fibre di amianto, la vittima ha diritto alla certificazione di esposizione professionale ad amianto ex art. 13, co. 7, L. 257/92.

Questo vuol dire che la vittima potrà depositare richiesta presso l'INPS di accredito dei benefici contributivi, avendo contratto una malattia professionale da amianto. Si tratta quindi di un indennizzo, la cui entità è legata alla gravità della malattia e alle condizioni in cui la vittima era costretta a lavorare.

La documentazione medica è essenziale ai fini dell’ottenimento del risarcimento danni Torino, come anche la scelta di uno studio medico con esperienza nel campo e un team di avvocati capaci di seguire il cliente in un percorso che appare arduo, ma che – con le giuste competenze - può essere affrontato con successo.

Tumore alle ovaie e risarcimento danni: a chi rivolgersi

Qualora venga dimostrata la sussistenza di un nesso causale fra esposizione colposa alla sostanza nociva sul luogo di lavoro e l’insorgere del tumore alle ovaie, sarà possibile ottenere anche un risarcimento dal datore di lavoro.

Se si è vittime di tumore alle ovaie sviluppato sul luogo di lavoro, bisogna affidarsi a professionisti che possano prestare la migliore assistenza legale e medico legale.

Lo Studio Legale Bombaci & Partners si compone di un organico altamente qualificato ed è in grado, anche grazia alla collaborazione di medici specialisti e medici legali di parte, di assistere tutti coloro che abbiano contratto una malattia professionale.

Affidandosi allo Studio Legale Bombaci & Partners si avrà la garanzia di essere assistiti da avvocati con esperienza nel campo, formati per garantire risarcimenti alla persona. Soprattutto per quanto concerne malattie professionali, è molto importante affidarsi ad un team specializzato di avvocati, che possano fornire un quadro completo e preciso dell’iter da seguire.

Inoltre lo Studio Legale Bombaci & Partners si impegna, per quanto possibile, a ridurre le tempistiche per la definizione delle controversie, garantendo un servizio legale altamente efficiente.

 

Vittima di malattia professionale?

Richiedi subito la nostra assistenza legale. Insieme possiamo ottenere giustizia!


Altri articoli

Inadempimenti Contrattuali

Risarcimento Danni per Inadempimenti Contrattuali a Torino: informazioni e consulenza su StudioLegaleRisarcimentoDanni.it degli avvocati Bombaci e Laganà Quando intercorrono rapporti contrattuali possono capitare inadempimenti di varia natura. In queste ipotesi si possono configurare casi di res...

Risarcimento per omicidio di un parente

Nel caso in cui una persona sia vittima di un omicidio, i suoi eredi possono ricevere un risarcimento danni, che si suddivide in due ambiti. Il primo è il risarcimento delle sofferenze patite dalla vittima prima della sua morte, e il secondo è il risarcimento che spetta ai prossimi congiunti del ...

Danni Morali da Incidente Stradale

Risarcimento Danni Morali da Incidente Stradale a Torino: informazioni e consulenza su StudioLegaleRisarcimentoDanni.it degli avvocati Bombaci e Laganà Se sei rimasto coinvolto in un incidente stradale per cui non hai colpa, hai diritto ad essere risarcito di tutti i danni subiti. In linea di pr...

Infortunio del lavoratore in nero: si al risarcimento!

Il fenomeno del lavoro in nero (definito anche sommerso o irregolare) - ossia quello in cui non vi è un regolare contratto di lavoro e il datore di lavoro non comunica l’assunzione del lavoratore – è, purtroppo, molto diffuso in Italia. Si stima che siano circa 3,2 milioni i lavoratori irregolar...

©2021 Tutti i diritti riservati. Realizzato da Gabriele Pantaleo.