Risarcimento danni per perdita occhio

15 Febbraio 2022

Quando si parla di perdita dell’occhio ci si riferisce a una serie di cause che hanno portato alla perdita fisica e della relativa vista oppure della sola vista, che possono essere di natura accidentale o di patologica.

Quali sono le cause della perdita dell’occhio?

Oltre all’asportazione chirurgica dovuta a incidenti in ambito lavorativo, fortuiti o dovuti a incidente stradale,

la perdita dell’occhio intesa come perdita della vista può essere causata da:

  • Degenerazione maculare
  • Cataratta
  • Glaucoma
  • Distacco della retina.

La degenerazione maculare è una condizione legata maggiormente all’età e si verifica quando la porzione centrale della retina, nota come macula, viene danneggiata nel tempo. Tra i sintomi ci sono:

  • Perdita parziale della vista.
  • Visione offuscata
  • Problemi a vedere nella penombra

La cataratta è la formazione di grumi che impediscono alla lente dell’occhio di inviare informazioni alla retina. Viene solitamente vista come formazione di un’area densa e torbida nel cristallino dell’occhio. Quando accade, la luce non passa attraverso la retina e la persona non è in grado di vedere chiaramente gli oggetti.

Il glaucoma è una condizione medica che si verifica quando il nervo dell’occhio viene danneggiato dall’accumulo di liquidi e l’aumento della pressione del sangue interna, impedendogli di inviare immagini al cervello. Senza trattamento, la perdita della vista può diventare da permanente a definitiva in pochi anni.

Il distacco della retina, a che se è una condizione rara, può capitare soprattutto a causa di un incidente fortuito, ma anche spontaneamente. In pratica, la retina si stacca dal suo posto in modo graduale. Questo inconveniente influenza enormemente la vista di una persona, e più questa condizione non viene affrontata e maggiori saranno le possibilità di una perdita della vista permanente. Sebbene possa sembrare doloroso, il distaccamento della retina è in realtà asintomatico.

Pensi di avere diritto a un risarcimento per la perdita di un occhio?

Richiedi una pre-analisi gratuita del tuo caso

Perdita di un occhio: la diagnosi

L’esame dell’occhio viene effettuato da un oculista o medico specialista e si svolge in varie fasi:

  • Misurazione dell’acuità visiva.
  • Valutazione del campo visivo tramite la griglia di Amsler.
  • Valutazione con il test della lampada oscillante dei riflessi pupillari.
  • Valutazione della motilità oculare.
  • Utilizzo della lampada a fessura per esaminare congiuntivite, sclere e palpebre.
  • Esame della cornea tramite colorazione con fluoresceina.
  • Esame della camera anteriore per cercare cellule e flare nei pazienti che manifestano dolore oculare o iniezione congiuntivale.
  • Controllo del cristallino per individuare la presenza di cataratta.
  • Controllo della pressione intraoculare.

Perdita di un occhio: il trattamento

Il trattamento varia in base al problema riscontrato. La cosa fondamentale è intervenire immediatamente se la causa è trattabile. In alcuni casi specifici, come le patologie vascolari, il trattamento riesce raramente a salvare l’occhio colpito ma è comunque in grado di ridurre il rischio che la stessa patologia si manifesti anche nell’altro occhio con il rischio di complicazioni, come un ictus ischemico.

In caso di danni provocati da cause esterne quali incidente sul lavoro, forte contusione da corpo contundente o incidente stradale, il trattamento con ghiaccio e antidolorifici riesce a risolvere in poche settimane il problema. Nei casi più gravi, come la perdita totale dell’occhio, si procede con un intervento chirurgico d’asportazione.

Perdita di un occhio: come fare per ottenere un risarcimento

Nel caso in cui a seguito di un incidente o un infortunio causato da terzi si dovesse subire la perdita di un occhio, sarà possibile chiedere al responsabile civile e/o alla sua compagnia assicurativa il risarcimento del danno fisico e morale.

A volte la perdita di un occhio può anche essere la conseguenza di un caso di malasanità e in questi casi può essere responsabile la struttura sanitaria.

Costituisce ormai un principio generale quello secondo cui in caso di perdita di un occhio che poteva essere evitata, la struttura sanitaria è tenuta al risarcimento di tutti i danni patiti dal danneggiato.

In altri casi ancora la causa della perdita di un occhio può essere un infortunio sul lavoro o una malattia professionale.

Quale che sia la causa della perdita dell’occhio è fondamentale conservare tutta la documentazione medica atta a testimoniare l’origine del danno o la malattia che ha portato alla perdita dell’occhio.

Soltanto in questo modo si potrà assolvere all’onere probatorio ed ottenere un equo risarcimento dei danni Torino.

Il consiglio è quello di affidarsi e farsi seguire da un avvocato esperto in risarcimento danni, che sia in grado di valorizzare e provare le singole voci di danno.

Lo Studio Legale Bombaci & Partners vanta una pluriennale esperienza nel settore ed è in grado di tutelare al meglio gli interessi dei propri assistiti, grazie anche alla preziosa collaborazione con numerosi medici legali di parte, con il cui supporto viene garantita l’esatta quantificazione del danno.

 

Vuoi ottenere un risarcimento del danno per la perdita di un occhio?

Richiedi subito la nostra assistenza legale. Insieme possiamo ottenere giustizia!

 

 

 

 


Altri articoli

Risarcimento danni dopo la sentenza penale

Conclusosi il processo penale con la condanna dell’imputato, ci si chiede se ed in che modo la parte danneggiata, costituitasi parte civile, può ottenere il risarcimento del danno subito. Poniamo il caso di chi ha subito delle lesioni personali e si è costituito parte civile nel processo che ha ...

Entro quanto tempo deve risarcire i danni per sinistri stradali la Compagnia Assicurativa?

La questione di quanto tempo impiega una richiesta di risarcimento per l'assicurazione auto non è né semplice né banale. Ci vuole una squadra per gestire i casi assicurativi; non dipendono da una sola persona. Ci sarà un processo coinvolto durante il quale dovrai rispondere alle domande, i periti...

Visita medico legale assicurazione: Tutto quello che c'è da sapere

Quando si subisce un incidente, a seguito del quale vengono riportate lesioni personali, è necessario inviare tempestivamente alla Compagnia Assicurativa del danneggiante una richiesta di risarcimento danni, allegando i referti medici di cui si è in possesso (verbale di pronto soccorso, eventuale...

Danni da vaccino non obbligatorio: l’indennizzo è dovuto!

  Con la sentenza 118/2020 depositata il 23 giugno scorso, la Corte Costituzionale ha esteso il diritto all’indennizzo per danni da vaccino anche alle vaccinazioni non obbligatorie. Purché il nesso di causa sia provato con oggettività, le richieste di indennizzo possono dunque essere avanzate an...

©2021 Tutti i diritti riservati. Realizzato da Gabriele Pantaleo.