Incidente stradale mortale

28 Dicembre 2021

Nel caso in cui una persona muoia in un incidente stradale, i suoi familiari hanno il diritto di chiedere un risarcimento. Già, ma di quali familiari si parla? Proviamo a fare chiarezza in merito partendo dal concetto di danno da perdita parentale, che dal punto di vista normativo trova riferimento nell’articolo 2059 del Codice Civile.

Il risarcimento di questo tipo di danno trova la propria ragion d’essere nella famiglia, che viene non solo riconosciuta, ma anche difesa, come una realtà sociale al cui interno gli esseri umani hanno la possibilità di svilupparsi, di evolvere e di crescere dal punto di vista spirituale oltre che in ambito sentimentale.

Incidente stradale mortale: Il lutto dopo la perdita di un congiunto

Per questa ragione, la scomparsa di un familiare rappresenta una lacerazione a livello di affetti, che coinvolge anche la stabilità della famiglia e della sua identità. Non solo: a essere colpita è anche l’identità sociale in cui il familiare del soggetto defunto ha costruito la propria vita di tutti i giorni e il proprio essere; una identità che, dopo il lutto, deve essere rielaborata nel trauma e nel dolore.

Certo, è importante chiedersi quali sono i parenti che possono avere diritto al risarcimento soprattutto dopo che, nel corso degli ultimi anni, le realtà familiari si sono evolute e ampliate sempre di più. Insomma, la definizione di famiglia è molto meno univoca e restrittiva rispetto a una volta, e con i cambiamenti che interessano la società moderna si allargherà sempre di più. La giurisprudenza non può far altro che adeguarsi di conseguenza: il che, nel caso che stiamo trattando, vuol dire estendere la platea di coloro che hanno diritto a ottenere un risarcimento del danno parentale dopo la morte di un familiare in un sinistro stradale Torino.

Incidente stradale mortale: a chi spetta il risarcimento

Entrando più nel dettaglio della questione, possiamo scoprire che il riconoscimento del risarcimento spetta al coniuge e al convivente more uxorio, oltre che al partner unito civilmente. Inoltre, ne hanno diritto i discendenti e gli ascendenti in linea diretta, inclusi quelli di secondo grado, ma a una condizione, e cioè che si accerti l’esistenza di un rapporto affettivo molto intenso.

Inoltre, il ristoro spetta anche ai fratelli e al partner non convivente, sempre a patto che fosse in corso un legame di tipo affettivo solido e longevo, come avviene – per esempio – nel caso di una coppia di fidanzati.

Se hai perso un parente a causa di un incidente stradale, potresti ottenere un risarcimento!

Contattaci per richiedere un’analisi gratuita del tuo caso.

Incidente stradale mortale: qual è il risarcimento che si può ottenere

Dopo aver scoperto quali parenti possono richiedere un risarcimento danno da perdita parentale, vediamo qual è l’importo del ristoro che può essere attribuito. Per saperlo è necessario fare riferimento alle tabelle di liquidazione del danno non patrimoniale fornite dal Tribunale di Milano, per le quali la liquidazione del danno parentale si basa su un range di valori specifico per ciascun tipo di rapporto di parentela che può essere risarcito.

Le differenze tra genitori, figli, fratelli e nonni

In particolare, la forbice di valori per il risarcimento previsto va da un minimo di 165.960 euro a un massimo di 331.920 euro nel caso di un figlio che ha patito la morte del genitore, di un genitore che ha patito la morte del figlio o di un coniuge che ha patito la morte del partner (si parla di coniuge ma in realtà sono compresi in questa casistica anche i conviventi more uxorio e i partner uniti civilmente). È più basso, invece, il risarcimento che può essere attribuito a un nonno che perde un nipote in un incidente stradale: in questa circostanza si va da un minimo di 24.020 euro a un massimo di 144.130 euro. Lo stesso discorso vale se il defunto è un fratello.

Perché i risarcimenti non sono sempre gli stessi?

Come si può notare, tra il risarcimento minimo e il risarcimento massimo c’è un gap abbastanza ampio, che necessita di una spiegazione. Essa non può che fare riferimento da un lato al livello di intensità della relazione di parentela e dall’altro lato alla durata del legame affettivo dal punto di vista temporale.

Tocca al giudice effettuare una valutazione equitativa in seguito alla quale si stabilisce la liquidazione del danno. Affinché il risarcimento possa essere più elevato, ci sarà bisogno di dimostrare il grado di intensità del legame familiare con il parente defunto, ma anche la vivacità della convivenza e le abitudini di vita comuni. Tutto, insomma, può concorrere a far capire che tipo di vuoto sia sorto nella vita del familiare sopravvissuto dopo la morte nel sinistro stradale del familiare, un lutto che ha causato smarrimento e dolore.

Appare del tutto evidente come in questi casi risulti fondamentale affidarsi ad un avvocato specializzato in risarcimento danni da sinistri stradali, che sia in grado di massimizzare il risarcimento.

Un esempio concreto

Un esempio forse banale ma concreto può aiutare ad avere le idee più chiare in merito. La morte di un genitore, per un figlio che non ha ancora raggiunto la maggiore età, presuppone senza dubbio un risarcimento più elevato rispetto a quello che può essere previsto per la morte di un genitore di più di 80 anni per un figlio adulto, ormai sposato e che vive altrove. Al di là del danno non patrimoniale, poi, è indispensabile tenere conto dei danni di natura patrimoniale che vengono patiti dal coniuge e dai figli conviventi: danni che, nella maggior parte dei casi, sono molto più consistenti in confronto al danno non patrimoniale.

Infatti, dalla scomparsa della vittima può scaturire anche il venir meno delle entrate economiche che erano correlate al suo lavoro, e che magari erano le sole che garantivano il sostegno economico di tutto il nucleo familiare. Anche le perdite economiche, comunque, devono essere dimostrate in maniera dettagliata e provate nel modo più attendibile e veritiero possibile.

Un tuo familiare è deceduto a causa di un incidente stradale?

Affidati a dei professionisti del settore! Richiedi ora la nostra assistenza legale.


Altri articoli

Risoluzione del contratto per inadempimento e risarcimento dei danni

Il vincolo contrattuale La stipula di un contratto fa sorgere a carico dei contraenti un vincolo giuridico che consiste nell’obbligo di rispettare le regole che essi stessi si sono autoimposti. Nel contratto di locazione, ad esempio, una parte (il locatore), si obbliga a far godere all’altra (i...

Invalidità temporanea o permanente: cosa dice la legge?

Accade molto spesso che, in seguito ad un incidente, derivino lesioni personali tali da determinare, a carico del danneggiato, un’invalidità temporanea o permanente. La prima consiste nella limitazione provvisoria della capacità del soggetto, che si verifica nei giorni immediatamente successivi ...

Visita medico legale assicurazione: Tutto quello che c'è da sapere

Quando si subisce un incidente, a seguito del quale vengono riportate lesioni personali, è necessario inviare tempestivamente alla Compagnia Assicurativa del danneggiante una richiesta di risarcimento danni, allegando i referti medici di cui si è in possesso (verbale di pronto soccorso, eventuale...

Bullo quasi maggiorenne? I genitori rispondono in solido.

Se il bullo è quasi maggiorenne, risponde in solido con i genitori dei danni causati: è quanto si evince dalla recente sentenza n. 63 del Tribunale di Sondrio, datata 3 marzo 2021. Il giudice ha accolto la domanda della vittima, che chiedeva un risarcimento per gli atti di bullismo subiti. Atti,...

LEGGI LE OPINIONI DELLE PERSONE CHE ABBIAMO AIUTATO AD OTTENERE UN RISARCIMENTO…

  • Risarcimento dopo diniego iniziale
    C. B.

    “Mi sono rivolto allo Studio Legale Bombaci & Partners a seguito di un incidente stradale in cui sono rimasto coinvolto. L'assicurazione non voleva risarcirmi, sostenendo che la responsabilità dell’incidente fosse mia. Gli avvocati hanno preso in mano la situazione e sono riusciti a ribaltare la valutazione, facendomi ottenere un risarcimento. Non posso che consigliarli, perchè senza il loro intervento non avrei ottenuto nulla!”

  • Risarcimento terzo trasportato
    G. P.

    “Ho avuto bisogno di assistenza legale in seguito ad un incidente stradale in cui sono rimasto coinvolto come passeggero. Dopo alcune ricerche, la mia scelta è ricaduta sull’avvocato Bombaci che mi era stato consigliato da amici. Ad oggi devo dire che non avrei potuto fare una scelta migliore perché, anche se abbiamo dovuto fare causa alla compagnia assicurativa, alla fine il giudice ci ha dato ragione. Io ho ottenuto il giusto risarcimento e l’assicurazione è stata anche condannata alle spese legali!”.

  • Risarcimento incidente in monopattino
    L. T.

    “Sono stato assistito ottimamente dall’avvocato Bombaci a seguito di un incidente in monopattino che mi ha causato la frattura del polso. L’assicurazione aveva proposto un risarcimento molto basso, così l’avvocato Bombaci mi ha fatto fare una perizia da un medico legale di parte, che ha riscontrato un danno maggiore. Grazie ai suoi consigli ed alla sua assistenza ho ottenuto il giusto risarcimento. Mi sento di consigliare questo studio legale a chiunque abbia avuto un incidente stradale e voglia essere risarcito.”

  • Risarcimento investimento pedone
    B. M.

    “Ho deciso di rivolgermi a questo studio legale dopo essere stata investita da un’auto sulle strisce pedonali. Inizialmente ho contattato diversi avvocati, ma alla fine la mia scelta è ricaduta sull’avvocato Bombaci perché mi hanno colpito la sua disponibilità e la sua professionalità già durante il primo colloquio telefonico. Devo dire che le mie buone impressioni sono state confermate, perché sono stata assistita ottimamente ed ho ottenuto un buon risarcimento in tempi rapidi.”

    LEGGI LE ALTRE RECENSIONI DA GOOGLE...

    Hai subìto un danno da sinistro stradale e vuoi essere risarcito? Non lasciare che la cosa rimanga impunita…

    Affidati a dei Professionisti del Settore ed ottieni il Risarcimento che Meriti!
    INIZIA DA QUI, COMPILA IL FORM E RICHIEDI UNA PRE ANALISI GRATUITA DEL TUO CASO.

    INSIEME POSSIAMO OTTENERE GIUSTIZIA

    ©2021 Tutti i diritti riservati. Realizzato da Gabriele Pantaleo.